SupportoImprese.it | Sicurezza Smart in Cloud

Superbonus e Sismabonus 110%: quali sono le responsabilità del committente relative alla Sicurezza sul Lavoro in cantiere?

Superbonus e Sismabonus 110%: Previsioni del Decreto Attuativo

All'interno del Decreto Attuativo relativo ai Requisiti per accedere al Superbonus e al Sismabonus 110%, l’Articolo 8 (riguardante l'Asseverazione per gli interventi che accedono alle detrazioni) al comma 3, riporta quanto segue: «Il tecnico abilitato nelle asseverazioni di cui al presente articolo o il direttore dei lavori nella dichiarazione di conformità delle opere realizzate dichiara altresì che gli interventi rispettano le leggi e le normative nazionali e locali in tema di sicurezza e di efficienza energetica».

Questa specifica norma riguardante il superbonus 110% pone l'accento sull'importanza del rispetto delle regole, soprattutto per quanto concerne la sicurezza in cantiere.

In questo particolare momento storico che stiamo attraversando, rispettare tutte le previsioni di legge diventa oltreché doveroso altresì vantaggioso, proprio alla luce dei benefici messi in campo dal Governo in questi mesi e finalizzati al rilancio di un settore strategico come quello delle costruzioni, che rappresenta un settore trainante per tutto il relativo indotto. Proprio in quest'ottica, diventa necessario porre particolare attenzione a tutte le normative del settore, iniziando proprio da quelle riguardanti la sicurezza sul lavoro, quindi dal D.lgs 81/2008.

Superbonus e Sismabonus 110%: Il ruolo di committenti e tecnici abilitati

Committenti e tecnici abilitati svolgono un ruolo di primaria importanza nel processo di scelta dell'impresa alla quale affidare i lavori che rientrano nell'ambito del Superbonus 110% e uno degli aspetti che più di ogni altro incide nella decisione finale è certamente l'affidabilità.

È proprio sull'affidabilità che si concentra il Testo Unico in Materia di Sicurezza sul Lavoro (D.lgs 81/2008). Infatti, all'articolo 90 (Obblighi del committente o del responsabile dei lavori), comma 9, lettera a, il decreto specifica che:

«Il committente o il responsabile dei lavori, anche nel caso di affidamento dei lavori ad un’unica impresa o ad un lavoratore autonomo: a) verifica l’idoneità tecnico-professionale delle imprese affidatarie, delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi in relazione alle funzioni o ai lavori da affidare, con le modalità di cui all’allegato XVII, la mancata verifica comporta la seguente Sanzione per i committenti o per i responsabili dei lavori : arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.228,50 a 5.896,84 euro

Per quanto la gran parte delle responsabilità e dell'attenzione in ambito di Sicurezza sul Lavoro ricada sulle Istituzioni deputate a vigilare e a garantire il rispetto delle normative, non bisogna dimenticare il ruolo centrale del committente, il quale dà il via all'interno processo produttivo. 

Chi è il committente?

In materia di salute e sicurezza sul lavoro, il committente privato è definito come «il soggetto per conto del quale l’intera opera viene realizzata, indipendentemente da eventuali frazionamenti della sua realizzazione: proprietario, affittuario, legale rappresentante della proprietà, amministratore di condominio, ecc» (art. 89 D.Lgs n. 81/2008). 

Il committente privato quindi, è il principale soggetto che ha il compito di garantire la regolarità e la corretta gestione dei lavori commissionati, poiché le sue scelte influiscono sulla qualità del lavoro finito e, soprattutto, sulla corretta applicazione delle normative vigenti.

Purtroppo, il committente privato spesso non conosce gli obblighi e gli adempimenti normativi a proprio carico, ignorando che la normativa vigente individua in lui un soggetto responsabile del controllo circa la regolarità dei lavori, durante l’intero ciclo produttivo anche per quanto concerne la salute e la sicurezza dei lavoratori. 

Il Committente ha, dunque, la responsabilità di avviare un processo produttivo corretto e sano. La scelta del committente deve essere sempre improntata alla legalità e alla correttezza, per evitare di alimentare il malaffare e la cultura dell'illegalità, diventando complice di tutti quei fenomeni negativi che da tempo caratterizzano il nostro territorio.

Superbonus e Sismabonus 110%: riflessioni finali sul ruolo del committente

Riflettendo su quanto detto ci si può rendere conto dell'importanza dell’attivazione di programmi e procedure informative rivolti ai committenti su tutto il territorio. Tanto più ora che la crisi generata dalla COVID-19 e tutte le opportunità offerte dal Decreto Sviluppo hanno fatto emergere la necessità di un'azione di sensibilizzazione in grado di produrre una sana cultura del lavoro orientata al rispetto delle regole e – di conseguenza – del bene più prezioso, vale a dire la salute e la vita dell’uomo.

Alla luce di tutto questo, diventa indispensabile favorire la crescita dei valori del!a correttezza, del rispetto delle regole e della tutela della salute dei lavoratori. Per questa ragione, abbiamo deciso di dare a tutti l'opportunità di scaricare il Manuale del Committente, una guida utile per approfondire gli aspetti più salienti legati al ruolo dei committenti in ambito di Salute e Sicurezza sul Lavoro.

Infine, il nostro impegno quotidiano per la crescita delle imprese italiane si è concretizzato nella nascita del primo elenco digitale che aiuterà i committenti nella scelta delle aziende che rispettano le regole e hanno a cuore la sicurezza e la salute dei loro lavoratori. L'elenco è già presente online in via sperimentale ed è consultabile all'indirizzo www.impreseinsicurezza.it.

 

SCARICA SUBITO 

IL MANUALE DEL COMMITTENTE

 

Torna Indietro