Differenza tra DVR e DUVRI

Differenza tra DVR e DUVRI

Abbiamo già parlato di cos’è il DVR, di chi lo redige e come. In questo articolo, invece, parleremo delle differenze tra il DVR e il DUVRI. Il nostro obiettivo è quello di liberare il campo dalla possibile confusione che si può generare tra il Documento Valutazione Rischi e il Documento Unico Valutazione Rischi da Interferenza.

Infatti, per quanto gli acronimi siano molto simili, i due documenti sono notevolmente diversi, perché hanno caratteristiche e campi di applicazione diversi.

In questo articolo ci concentreremo sul DUVRI, del DVR abbiamo parlato ampiamente qui.

Cos’è il DUVRI

Il Documento Unico Valutazione Rischi da Interferenza (DUVRI) è un documento disciplinato dall’art. 26 comma 3 del D.lgs 81/2008 applicabile nel caso di contratto di appalto, d’opera o di somministrazione.

Tale documento va redatto dal datore di lavoro committente, ossia quando all’interno di un’azienda, il datore di lavoro della stessa commissiona dei lavori svolti da aziende o lavoratori autonomi esterni, quindi in caso di affidamento di lavori, servizi e forniture all’impresa appaltatrice o a lavoratori autonomi all’interno della propria azienda, o di una singola unità produttiva della stessa, nonché nell’ambito dell’intero ciclo produttivo dell’azienda medesima.  

La redazione del DUVRI, pertanto, deve essere realizzata in maniera coordinata tra i soggetti coinvolti nello svolgimento dell’attività prevista. A differenza del DVR, il DUVRI non è un documento legato all’azienda ma a una specifica attività all’interno della quale queste aziende cooperano.

Il Documento Unico Valutazione Rischi da Interferenza racchiude in sé l’elenco dei rischi che la singola attività di un’azienda comporterà all’interno del progetto e la valutazione delle eventuali interferenze con i rischi apportati dagli altri soggetti partecipanti.

Il DUVRI è un documento dinamico che deve essere via via adeguato in funzione dell’andamento dei lavori, dei servizi e delle forniture e che deve essere condiviso, sia nella fase iniziale che progressivamente (in caso di variazioni), con tutti gli attori coinvolti nell’appalto.

Il controllo di tali rischi è indispensabile in ambito lavorativo perché serve a garantire le condizioni di sicurezza in presenza di altri soggetti che, durante lo svolgimento delle loro fasi di lavoro, potrebbero interferire tra loro e con le attività abitualmente svolte all’interno dei locali dell’azienda committente.

Quando è obbligatorio il DUVRI

Il Documento Unico Valutazione Rischi da Interferenza è dunque obbligatorio ogni volta che le attività di un appaltatore avvengono nello stesso luogo e nello stesso momento in cui si stanno svolgendo le attività di un’altra azienda. Questa viene detta sincronia spaziale e temporale.

Tale obbligo non si applica ai servizi di natura intellettuale, alle mere forniture di materiali o attrezzature, ai lavori o servizi la cui durata non è superiore a cinque uomini-giorno, sempre che essi non comportino rischi derivanti dal rischio di incendio di livello elevato o dallo svolgimento di attività in ambienti confinati o dalla presenza di agenti cancerogeni, mutageni o biologici, di amianto o di atmosfere esplosive o dalla presenza dei rischi particolari di cui all’allegato XI del decreto legislativo 81/2008. 

Per uomini-giorno si intende l’entità presunta dei lavori, servizi e forniture rappresentata dalla somma delle giornate di lavoro necessarie all’effettuazione dei lavori, servizi o forniture considerata con riferimento all’arco temporale di un anno dall’inizio dei lavori.

Chi redige il DUVRI

La responsabilità della redazione del Documento Unico Valutazione Rischi da Interferenza ricade sul committente dell’appalto, il quale ha l’obbligo legale di raccogliere le informazioni da tutti i singoli contraenti e di elaborare un documento di coordinamento che dovrà essere condiviso e trasmesso ai destinatari.

La mancata o parziale redazione del DUVRI comporta la comminazione di pesanti sanzioni anche di natura penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su